Obiettivo Resilienza

Il campo magnetico terrestre si sta indebolendoTempo di lettura: 4 min.

Cos’è e a cosa serve il campo magnetico terrestre

Il campo magnetico terrestre che circonda il nostro Pianeta, nasce dalla differenza tra il nucleo interno e quello esterno della Terra: infatti, il nucleo esterno è liquido mentre quello interno è solido.

Questa differenza crea delle potenti correnti elettriche che danno origine al campo magnetico.

Nel 1958, uno studente americano di nome James Van Allen scoprì che il nostro Pianeta era circondato da due cinture di radiazioni che si formano quando le particelle radioattive provenienti dal Sole e dai raggi cosmici restano intrappolate nel campo magnetico del nostro pianeta.

Queste due cinture, grazie alla potenza del campo magnetico chiamato anche magnetosfera, proteggono la Terra dalle forze distruttive del vento solare e dei raggi cosmici.

La magnetosfera terrestre è la nostra protezione principale da questi elementi, ed è talmente importante per l’esistenza e lo sviluppo del genere umano che ogni suo piccolo cambiamento deve essere studiato attentamente.

Per quanto siano avanzate le nostre tecnologie, non siamo in grado di vedere con i nostri occhi il campo magnetico terrestre.

Sappiamo però che emerge dal polo sud magnetico e che circonda il pianeta tuffandosi nuovamente al suo interno nel polo nord magnetico.

Gli studiosi pensano che abbia origine a circa 3.000 km di profondità nelle viscere della Terra, lanciando all’esterno una specie di bozzolo magnetico che avvolge l’intero pianeta, bloccando le particelle cariche sparate dal Sole a più di un milione e mezzo di km all’ora.

 

Indebolimento del campo magnetico terrestre

Alcuni studi hanno dimostrato che il campo magnetico terrestre si sta indebolendo da molti decenni.

Nel tempo si è sviluppata, in una regione che si estende dallo Zimbabwe fino al Cile, una zona con una ridotta intensità magnetica conosciuta come Anomalia del Sud Atlantico.

I satelliti che transitano sopra questa regione hanno più probabilità di guastarsi proprio perché non protetti adeguatamente dal campo magnetico.

Negli ultimi decenni si sono verificati molti casi in cui l’Anomalia del Sud Atlantico ha provocato danni ai computer degli space shuttle o persino della stazione spaziale internazionale, mandando i satelliti fuori orbita o facendoli disintegrare.

Ma cosa succede se il campo magnetico si indebolisce troppo?

La Terra diventa maggiormente esposta alle radiazioni.

Quando il campo magnetico è indebolito, una tempesta solare ha più facilità di entrare nel pianeta e fare danni.

In uno degli scenari meno positivi potremmo ritrovarci con le reti elettriche fuori uso, con danni a computer ed altri apparecchi elettronici.

 

Come proteggerti da una tempesta solare

Nel caso in cui dovesse arrivare una tempesta solare sulla Terra, dovrai farti trovare resiliente al possibile KO delle componenti elettriche/elettroniche su cui fai affidamento nella vita di tutti i giorni. Perlomeno per un po’, fino a quando non sarà ripristinato tutto.

L’ultima tempesta solare davvero forte si è verificata nel 1859, con quella che oggi viene ricordata come Evento Carrington.

Dunque non immaginare ad una tempesta solare così forte come a qualcosa che accade tutti i giorni.

Ma se la debolezza attuale del campo magnetico terrestre fosse per te un messaggio a farti trovare pronto, puoi apportare alcuni accorgimenti alla tua casa per farti trovare resiliente dinanzi ad una tempesta solare.

Qui ci sono un po’ di idee sulle cose da fare:

  • devi poter accedere a fonti di energia non collegate alla rete elettrica (stufa a legna, stufa a gas, altro)
  • tieni delle scorte di acqua in casa (non dipendere solo da supermercati o acqua del rubinetto)
  • proteggi i componenti elettronici con una gabbia di Faraday
  • compra delle candele belle grandi e dei fiammiferi e tienili da parte
  • tieni in casa anche del cibo a lunga conservazione

 

Questi 5 punti è probabile ti aiuterebbero ad attendere nel migliore dei modi il ripristino della rete elettrica e quindi della normalità.

Probabilmente non assisterai mai ad una tempesta solare nella tua vita, ma se pensi possa essere una cosa intelligente (e in fin dei conti, poco costosa ed impegnativa) perché non cominciare a rendere un po’ più resiliente la tua abitazione?

GrandeMinimo.com
Obiettivo Resilienza

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
GrandeMinimo

GrandeMinimo

GrandeMinimo

GrandeMinimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta connesso e preparati al Grande Minimo Solare

Iscriviti alla newsletter per essere certo di non restare bloccato nella censura dei social network e ricevere i nostri aggiornamenti su come vivere bene durante una Little Ice-Age.

Resta connesso e preparati al Grande Minimo Solare

Iscriviti alla newsletter per essere certo di non restare bloccato nella censura dei social network e ricevere i nostri aggiornamenti su come vivere bene durante una Little Ice-Age.